Page 2 - Catalogo iWEAR 2020
P. 2

 I materiali più usati COTONE
Il cotone è la fibra naturale più utilizzata dall’uomo insieme alla lana, e si ottiene da una pianta. Il cotone è una pianta erbacea e la parte che ci interessa di più: è il frutto. Dalla pianta del cotone si ottiene una fibra con cui si fanno tessuti.
POLIESTERE
Il poliestere è una delle fibre sintetiche più comuni e versatili. Le moderne fibre di poliestere uniscono ad eccellenti prestazioni e durata, il massimo comfort per chi le indossa e un aspetto gradevole. Spesso il poliestere viene combinato con il cotone per unire i vantaggi delle fibre sintetiche e naturali. I capi ad alte prestazioni sono spesso realizzati in 100% poliestere in quanto i moderni tessuti in poliestere offrono un alto tasso di traspirabilità e controllo dell’umidità.
RAYON
Fibra tessile artificiale ottenuta trasformando, con processi chimici e meccanici, la cellulosa in filamenti atti a essere utilizzati nell’industria tessile. Per alcuni caratteri esterni, il rayon somiglia alla seta, dalla quale, però, differisce per la composizione chimica, per la resistenza e per altri caratteri fisici.
ELASTANE
Una fibra elastica che in genere viene combinata a basse percentuali (un contenuto tra il 3% e l’8%) per ottenere tessuti con proprietà elastiche. Maggiore è il contenuto di elastane, più il tessuto sarà elastico e si adatterà al corpo di chi lo indossa.
MODAL
Modal è una fibra prodotta dalla polpa di legno degli alberi; essa è sostanzialmente una varietà del rayon, una fibra rigenerata dalla cellulosa. I tessuti fatti di modal non si sfibrano; rispetto al cotone, essi si restringono e scoloriscono più difficilmente. Sono lisci e soffici. Il modal viene spesso aggiunto al cotone per migliorarne le qualità.
VISCOSA
La viscosa è una fibra tessile artificiale che imita la morbidezza delle fibre vegetali, presentando inoltre una lucentezza serica, per cui veniva un tempo anche chiamata “seta artificiale”. Viene prodotta dalla polpa di legno degli alberi (ma anche dal cotone, dalla paglia, ecc.) trattata con una soluzione di soda caustica; viene quindi aggiunto solfuro di carbonio e si forma xantogenato di cellulosa che viene ulteriormente disciolto con altra soda caustica. La soluzione colloidale viene estrusa; i filamenti che escono dalla filiera formano il filo singolo che viene roccato sulla macchina di filatura.
CERTIFICAZIONI TESSILI
Worldwide Responsible Accreditation Product è il più famoso programma di certificazione per i produttori di abbigliamento. E’ una organizzazione indipendente e no-profit che certifica le fabbriche e i loro sistemi di produzione in base a criteri ambientali, etici e giuridici.
Oeko-tex Standard 100 è un sistema indipendente di test e certificazioni per i prodotti tessili e per tutte le tipologie produttive attraverso la catena di controllo tessile.
Filosofia OEKO-TEX® è un sistema di controllo e certificazione uniforme a livello globale per l’applicazione di materie prime utilizzate nel settore tessile, prodotti intermedi e finali, in tutte le fasi della produzione.
Ai fini ECOCERT è la Cerficatione dei vostri tessuti realizzati con materiali biologici coltivati secondo il contenuto organico di serie standard. Lo scopo di questo standard è di garantire la tracciabilità e l’integrità delle materie prime in tutte le fasi di lavorazione.
E’ una organizzazione no-profit di sensibilizzazione alla sostenibilità, che ha mobilitato una potente rete di investitori, ad espandere l’adozione di pratiche di business sostenibile.
Organizzazione che lavora per proteggere l’integrità dei lavoratori di tutto il mondo con standard socialmente responsabili. SA8000 standard per un lavoro dignitoso che viene utilizzato in oltre 3700 stabilimenti attraverso 69 paesi e 65 settori industriali.
Garantisce il consumatore sulla massima trasparenza rispetto ai luoghi di lavorazione delle principali fasi del processo produttivo e alle principali caratteristiche del prodotto in tema di sostenibilità ambientale, responsabilità sociale di impresa. Il consumatore ha la garanzia che il capo che sta acquistando ha “viaggiato con regolare passaporto e non da clandestino”.
Global Organic Textile Standard (GOTS) è riconosciuto come principale standard di elaborazione al mondo per tessuti a base di fibre organiche. Esso definisce i criteri ambientali di alto livello lungo l’intera catena di fornitura tessile biologico, compreso limitare l’impiego di sostanze chimiche e che richiedono il rispetto di criteri sociali. OCS Blended si applica a tutti i prodotti che contengono un mix di cotone organico con altro materiale.
Il Recycled Claim Standard (RCS) è sviluppato da Textile Exchange ed intende valorizzare l’impiego di materiali da riciclo per favorire un modello di produzione e consumo sostenibile che punta alla riduzione del consumo di risorse (materie prime vergini, acqua ed energia).Certifica prodotti ottenuti da materiali da riciclo e convalida il contenuto di materiali da riciclo.
Global Recycle Standard (GRS) è promosso da Textile Exchange e riconosce la fondamentale importanza del riciclaggio per la crescita di un modello di produzione e consumo sostenibile; punta a favorire la riduzione del consumo di risorse (materie prime vergini, acqua ed energia), certifica i prodotti ottenuti da materiali da riciclo e attività manifatturiere. Valorizza i prodotti realizzati con materiali da riciclo, nel rispetto di criteri ambientali e sociali estesi a tutte le fasi della filiera produttiva.
Il simbolo di riciclaggio è il simbolo internazionale che indica il riciclaggio dei rifiuti.











































































   1   2   3   4   5