Page 6 - Sfogliabile Duomoviaggi
P. 6

ITINERARI CARD. ANDREA FERRAR FONTANELLATO Pellegrinaggi in giornata Nel santuario di Fontanellato, il 21 dicembre 1873, don Andrea Ferrari celebrava la sua prima messa. Oggi il santuario della Beata Vergine del Rosario è il luogo ideale per poter ripercorrere la vita del Beato proprio a partire dal realizzarsi della sua vocazione sacerdotale. Il pomeriggio potrà essere occupato da una escursione fino a Guastalla, prima sede vescovile del Beato, oppure a Piacenza, Fidenza o Parma, città d’arte nella pianura emiliana. I f10 - 13 settembre 2021 LOURDES Nel 116° anniversario della fondazione del Comitato nazionale Pro Palestina e Lourdes (Presidente onorario Card. Andrea Ferrari) 10 settembre Milano Malpensa-Bergamo Orio al Serio/Lourdes Pasti compresi: pranzo e cena Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Milano Malpensa terminal 1 e Bergamo Orio al Serio direttamente ai banchi della compagnia aerea/area gruppi. Incontro con un nostro incaricato, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo speciale per LOURDES, ove si arriverà dopo circa 90 minuti di volo. Trasferimento in pullman all’hotel. Saluto alla grotta e apertura del Pellegrinaggio. Pranzo, cena e pernottamento. 11 settembre Lourdes Pasti compresi: colazione, pranzo e cena Intere giornate dedicate alle funzioni religiose: Celebrazione Penitenziale con la Via Crucis; visita alla Grotta, e dei ricordi di S. Bernardetta; processione coi flambeau e il Santo Rosario dopo cena. 12 settembre Lourdes Pasti compresi: colazione, pranzo e cena In mattinata Celebrazione eucaristica internazionale nella Basilica sotterranea. Nel pomeriggio partecipazione alla processione eucaristica. 13 settembre Lourdes/Milano Malpensa-Bergamo Orio al Serio Pasti compresi: colazione Prima colazione e saluto alla Grotta. Trasferimento in aeroporto e partenza per Milano Malpensa-Bergamo Orio al Serio. Arrivo previsto nel primo pomeriggio LE RELIQUIE DEI MAGI DA MILANO A COLONIA E DA COLONIA A MILANO (da Brugherio non si sono mai mosse) La tradizione vuole che S. Eustorgio abbia ricevuto dall’imperatore Costante I le reliquie dei Santi Magi e che le abbia fatte portare nella Basilica che poi prese il suo nome. Durante l’invasione del Barbarossa esse furono trafugate a Colonia dove rimangono tuttora. Nel 1904 però il Card. Andrea Ferrari ottenne la restituzione di alcuni frammenti che furono poi collocati in un’urna di bronzo accanto all’antico sacello vuoto con la scritta Sepulcrum Trium Magorum (tomba dei tre Magi). A Brugherio sono invece conservati tre falangi delle dita che furono donate da S. Ambrogio alla sorella Marcellina quando questa decise di farsi monaca e il santo le donò una cascina in località Brugherio per ritirarsi con le sue compagne. Tutt’oggi le suddette reliquie sono conservate nella parrocchiale della cittadina. Per chi volesse organizzare un pellegrinaggio fino a Colonia vedi programma a pag. 83 6


































































































   4   5   6   7   8